Company Logo gif animata delfino

Area Riservata

Si informa che l'accesso a questa sezione del sito è riservato unicamente agli atleti della Rari Nantes Legnano che sono regolarmente iscritti ad una delle discipline natatorie offerte.

La Storia della RN Legnano

 

LA STORIA DELLA RARI NANTES LEGNANO

 

1964

ANNO DI GRANDI EVENTI

II 1964, anno in cui nasce la Rari Nantes Legnano, è compreso in un periodo di grandi eventi nazionali e mondiali. A gennaio, in Terra Santa, storico incontro tra Papa Paolo VI ed il patriarca delle Chiese Ortodosse, Athenagoras I. A febbraio, negli USA, esplode it fenomeno musicale dei Beatles che incidono il loro primo album negli Stati Uniti. Nel mese di marzo, il governo italiano è preoccupato per le condizioni di stabilità della Torre di Pisa ed organizza un convegno mondiale per salvaguardare il monumento. In aprile, Lyndon Johnson e Nikita Kruscev annunciano la fine della produzione di armi nucleari. A maggio l'FBI trova quaranta microfoni all'interno dell'ambasciata statunitense di Mosca. A giugno, iI presidente della Corea del Sud, Chung Hee Park dichiara la legge marziale a Seul. In Sudafrica, Nelson Mandela è condannato aIl'ergastolo. A luglio, nel Vietnam del Sud, forze del Fronte di Liberazione Nazionale affondano nel porto di Saigon la portaerei statunitense Card. In agosto, muore Ian Fleming, lo scrittore-padre di James Bond, I'agente segreto 007. L'estate italiana è segnata da oscure manovre di ambienti militari che, in seguito, fecero parlare di un tentativo di colpo di stato. II personaggio piu discusso è il generale Giovanni Di Lorenzo. II 14 settembre si apre la terza fase del Concilio Vaticano Secondo. Una settimana dopo, il 21 settembre, Malta ottiene l'indipendenza dalla Gran Bretagna. Ancora a settembre viene pubblicato il rapporto della commissione Warren, incaricata negli Usa di indagare sull'assassinio del presidente Kennedy. A ottobre, Martin Luther King viene insignito del Premio Nobel per la Pace. Nello stesso giorno, il 14 ottobre, Leonida Breznev diventa segretario generate del Pcus, succedendo a Kruscev. II democratico Lyndon B. Johnson viene eletto presidente degli Stati Uniti. A seguito di una grave malattia, il presidente della Repubblica italiana, Antonio Segni, si dimette. Il 29 dicembre, Giuseppe Saragat viene eletto con i voti di comunisti, repubblicani, democristiani, socialisti e socialdemocratici.

II 1964 è I'anno in cui si girano film come II dottor Stranamore; My Fair Lady; Goldfinger; Mary Poppins; Zorba il greco; Per un pugno di dollari; Uno sparo nel buio; La Pantera Rosa; La caduta dell'Impero romano.

Nello sport, I'anno si apre, a gennaio, con le Olimpiadi invernali di Innsbruck. L'inglese trentenne John Surtees, al volante di una Ferrari, vince iI campionato di F1. Nel ciclismo, Jacques Anquetil vince iI Giro d'Italia e fa il bis al Tour de France. La Coppa Bernocchi emigra in Valle Olona e sul traguardo di Cairate Gianni Motta vince in volata davanti a Cribiori e a Galbo. Nella Coppa Davis di tennis, l'Australia conquista I'insalatiera, superando 3-2 gli Usa. II 7 giugno, nello spareggio all'Olimpico, il Bologna batte l'Inter con il risultato di due a zero e conquista lo scudetto. A ottobre, si svolgono le Olimpiadi di Tokio: gli azzurri conquistano 10 medaglie d'oro, altrettanto d'argento e 7 di bronzo.

Nel mondo del nuoto, i campionati nazionali indoor si svolgono alla Canottieri Olona di Milano, in vasca di 25 metri. Dal 30 luglio al 2 agosto, alla piscina coperta Scandone di Napoli, si tengono i campionati estivi. All'Olimpiade di Tokio, il miglior risultato arriva dal diciassettenne Klaus Dibiasi, medaglia d'argento nei tuffi dalla piattaforma. A dicembre, Aldo Parodi diventa presidente della Federazione. Per vent'anni, darà una nuova impronta a tutto I'ambiente. Insieme a Parodi, vicesindaco democristiano del Comune di Cuggiono, viene eletta tutta la sua lista di consiglieri, comprendente uomini di destra e di sinistra. La Federnuoto stava anticipando quello che, in politica, sarebbe stato definito compromesso storico.

A Legnano, l'amministrazione comunale è guidata dal sindaco democristiano ing. Luigi Accorsi. Il 31 marzo muore l'ing. Guido Suter­meister, studioso di storia locale, al quale, successivemente, verrà intitolato il Museo civico. II 24 maggio viene inaugurato, in piazza Carroccio, il monumento dedicato ai marinai. L' ancora ammiraglia che fa bella mostra di se sul cippo proviene dall'Arsenale di La Spezia. La ottiene I'assessore Giovanni Mari, in occasione del 30° di fondazione del Gruppo di Legnano dell'Associazione Nazionale Marinai d'Italia, intitolato alla memoria di Vittorio Colombo. II Legnano calcio, con commissario straordinario il comm. Felice Bossi si classifica al quinto posto nel campionato di serie C. A settembre, viene fondata la società calcistica Robur. II 26 ottobre è innaugurata la scuola "Giovanni Pascoli". A novembre, nasce lo Sci Club Sigma. A dicembre è costituita I'Associazione Società Sportive Legnanesi, una quarantine i sodalizi affiliati.

 

LA FONDAZIONE

In citta, nel 1964, scriveva Anna Daverio per ricordare i 20 anni della Rari Nantes, non esisteva "il nuoto", nè come tradizione e neppure come attività agonistica. Soltanto la volontà e la capacità organizzativa, ma naturalmente anche il notevole entusiasmo di pochi, hanno creato e fatto crescere questa disciplina. L'idea e la sua realizzazione sono lasciate al ricordo di Angelo Fedeli, all' epoca geometra e dipendente comunale, ma anche tra i collaboratori piu vicini all'assessore ai lavori pubblici, I'indimenticato Giovanni Mari, eccezionale sostenitore dello sport cittadino e principale promotore della fondazione della Rari Nantes.
"Era una giornata di cantiere, come tante altre - cosi ricordava Fedeli - e not stavamo completando gli ultimi ritocchi, che suggellavano la ristrutturazione della piscina, quando Giovanni Mari, assessore comunale, mi si fece vicino, accompagnato dal suo solito stile, certo sornione ma altrettanto fermo e nutrito di salde convinzioni sociali e sportive. Così mi confessò che un tanto valido impianto sarebbe stato sprecato senza un'altrettanta valida società di nuoto. Per gente che mastica sport, si trattava di un segnale già fin troppo eloquente. In breve tempo, interessando altri amici di provata fede sportiva, ci trovammo riuniti in un'assemblea numerosa e vivace, dalla quale nacque il primo consiglio direttivo della società. Mari fu eletto subito presidente, al sottoscritto venne assegnata la carica di segretario, mentre consiglieri furono nominati Giuseppe Ghilardi, Ferdinando Villa, Gilberto Crespi, Antonino Di Muro, Renato Ciapparelli, Bruno Mandelli, Enzo Bandera, Piero Cozzi, Giuseppe Pizzoli, Elido Baratto, Antonio Fiorentin, Mario Olgiati, Nando Bizzari, Gastone Orlandi, Renzo Pauletti, Giuseppe Tognoni, Cesare Manzoni, Giancarlo Savoini e Tommaso Meguzzato.
Non si puo proprio affermare che il compito che si presentava ai dirigenti fosse facile: nel campo del nuoto, a Legnano, si doveva partire da zero. Senza scoraggiarsi, e com'e giusto per ogni nascita, si pensò anzitutto al battesimo... dell'acqua, celebrato il 17 giugno 1965 con l'inaugurazione della piscina comunale. Nostri ospiti, la società "Bolzano Nuoto" con la partecipazione di Klaus Dibiasi, medaglia d'argento nei tuffi dalla piattaforma all'Olimpiade di Tokio del 1964, e del papà Carlo, C.T della Nazionale italiana tuffi. Presente anche Giorgio Cagnotto, torinese, campione olimpico dal trampolino di 5 metri.
L'anno della fondazione e il successivo, con I'apertura del rinnovato impianto natatorio, resteranno memorabili anzitutto per la diffusione e I'incremento che la Rari Nantes conobbe. Una prima importante iniziativa, attuata con un'attenta campagna di promozione nel mondo giovanile, portò alla realizzazione, per la prima volta in Italia, di corsi di ginnastica prenatatoria nelle scuole. Anche I'aspetto organizzativo ebbe ampia considerazione tra i fondatori, che si riunivano in una saletta ubicata su un lato della tribuna accanto alla vasca olimpica. Cosi I'allestimento di gare su scala interregionale attirò I'attenzione dei vertici federali al punto da scegliere proprio la nostra piscina come sede della finale della quarantasettesima edizione della Coppa Scarioni e delle finali interregionali di pallanuoto, per accedere alla serie C. L'assegnazione della finale della Coppa Scarioni è da attribuire in parte all'amico Aronne Anghileri, giornalista della Gazzetta dello Sport, e in parte a Vincenzo Torriani, responsabile dell'organizzazione e allora anche direttore responsabile del Giro d'Italia di ciclismo. L'edizione ebbe un grande successo con la presenza di Daniela Beneck, campionessa d'Italia dei 100 metri stile libero. Una seconda finale della Coppa Scarioni venne assegnata alla Rari Nantes due anni dopo, nel 1967.
Di strada, a pensarci bene, se n'era gia fatta tanta, in cosi breve tempo. Basti ricordare che nel 1966, in collaborazione con il CONI, costituimmo un centro di addestramento al nuoto con iscritti 600 ragazzi, dai 6 ai 12, e poi sul piano agonistico e organizzativo si tennero gare di nuoto e pallanuoto interregionali, i Campionati italiani di tuffi, con Dibiasi e Cagnotto protagonisti, un incontro internazionale con ospiti atleti cecoslovacchi, guidati dalla campionessa Ducheova, e ungheresi, infine il primo campionato sociale.
E qui, insieme ai primi allenatori della societa, il compianto Luciano Luciani, Marco Marchisio e Claudio Armelloni, ci sembra giusto ricordare i nostri primi campioni: Mara Rovelli, Roberto Zanaldi, Loredana Marinoni, Tiziana Jerace, Claudio e Roberto Esposito, Piero Donelli, Tiziano Zurlo, Fabrizio Conti e via tanti altri. La società si era articolata in nuoto, tuffi e pallanuoto.
Ma la vita non è fatta di sole gioie e vittorie. Noi conoscemmo la tragica sconfitta della morte in una sera del mese di marzo 1968, quando, sulla via di un allenamento, un incidente stradale ci portò via due nostri ragazzi, Riccardo Pizzoli e Franco Luraschi. Ancora oggi non è facile parlare di quella tragedia. Sui ricordi felici cala un gran silenzio, la commozione ci porta a rivedere le due bare accompagnate per le strade cittadine da tanta gente, non solo nuotatori, non solo sportivi. La crescita e la maturazione della Rari Nantes, purtroppo, sono passate attraverso anche queste dure prove. Averle superate è stato il segnale di una vera vittoria, umana e sociale, prima the agonistica e sportiva".

 

LE TAPPE

ANNI '60

1964 - Fondazione della società Rari Nantes Legnano.

1965- 2 aprile: prima assemblea sociale. II cav. Giovanni Mari viene eletto presidente, Ferdinando Villa e Giuseppe Ghilardi vice presidenti, segretario Angelo Fedeli.
- 17 giugno: inaugurazione della rinnovata piscina comunale, con una vasca da 50 metri, dotata di trampolini e piattaforma per i tuffi, e una per bambini.
- II primo importante risultato tecnico a firmato dalla esordiente Tiziana Jerace, vincitrice nei 50 dorso al campionato lombardo. Allenatore, Luciano Luciani.
- 7 settembre: quarantasettesima edizione della finale della Coppa Scarioni.

1966- Viene costituito it Centro addestramento al nuoto. L'attivity si svolge nel nuoto (allenatore Marco Marchisio), nella pallanuoto (allenatore Alessandro Carraro) e sucessivamente nei tuffi (allenatore Gualtiero Bussoli).
- Fernando Bizzari succede a Giovanni Mari nella carica di presidente.

1967- 26 agosto: Torneo Nazionale Giovanile di tuffi, con Dibiasi e Cagnotto. - 6 settembre: Roberto Zanaldi conquista it primo posto in una gars
interregionale. A Bologna, vince la finale dei 400 sI.
- 8 settembre: quarantanovesima edizione della finale Coppa Scarioni.

1968 - II nuoto ha un nuovo tecnico, Claudio Armelloni.
- 22 marzo: diretti alla piscina di Varese per un allenamento, Riccardo
Pizzoli e Franco Luraschi restano vittime di un incidente stradale.
- 7 luglio: Roberto Zanaldi, a Stoccarda, vince la prima gara internazio nale.

1969 - 4 ottobre: inaugurazione della piscina coperta, con una vasca da 25 metri. L'impianto a promosso dall'Amministrazione Accorsi, con assessori Mari e Ghilardi. Viene costruita con la partecipazione dell'Istituto del Credito sportivo del Coni.

ANNI '70

1970- Ferdinando Villa diventa presidente e affida la responsabilita tecnica al prof. Romano Betti.


1975 - Viene organizzata la prima edizione del Trofeo Sprint in vasca corta. 1977 - Primo podio ai Campionati italiani di categoria. Lo ottiene la staffetta
4x100 stile libero. A Torino, Penati, Bollati, Pipani e Crespi ottengono il terzo posto.


1978- Al campionato italiano, la staffetta 4x200 s.l. (Tosini, Pipani, Bollati e Cavaliere) conquista it primo titolo nazionale per la Rari Nantes. Bollati è il primo atleta biancorosso ad essere convocato in Nazionale. II trofeo Sprint diventa una manifestazione a livello internazionale.


ANNI '80

1980 - Alle Universiadi di Citta del Messico, Lorenzo Bollati conquista la medaglia di bronzo con la staffetta azzurra 4x200 s.l.


1982 - Ai Campionati Assoluti Primaverili, i primi due titoli nazionali femmi­nili sono vinti dalla staffetta 4x100 s.l. e dalla 4x100 misti composte da Manuela Dalla Valle, Grazia Colombo, Mara Rascaroli e Laura Montalbetti, Simona Gambalo e Roberta Cazzaniga.


1983- Manuela Dalla Valle, Grazia Colombo e Laura Montalbetti partecipano ai Campionati Europei di Roma. Grazia Colombo conquista la meda­glia d'oro con la staffetta 4x100 mista ai Giochi del Mediterraneo, a Casahlanca.


1984- Rinasce la sezione tuffi, con la supervisione tecnica di Cristina Betti, assistita da Annarita Uboldi. Presidente della sezione a nominato Renzo Oscar. Manuela Dalla Valle e Grazia Colombo prendono parte all'Olimpiade di Los Angeles.


1985- Le ragazze biancorosse diventano campionesse italiane agli Assoluti estivi di Pesaro: sono Manuela Dalla Valle, Grazia Colombo, Beatrice Lenzi e Mila Zangelmi. Manuela Dalla Valle, Grazia Colombo e Laura Montalbetti sono selezionate per i Campionati Europei.

1986- II prof. Romano Betti a eletto "allenatore dell'anno". Manuela Dalla Valle figura tra le atlete convocate per i Mondiali di Madrid.


1987 - Manuela Dalla Valle a nominata "atleta dell'anno". II prof. Romano Betti, per it secondo anno consecutivo, a considerato it miglior allena­tore italiano. A settembre, muore it comm. Giovanni Mari, primo pre­sidente.


1988 - Manuela Dalla Valle partecipa all'Olimpiade di Seul.

ANNI '90

1990- Lavori urgenti di ristrutturazione portano alla chiusura della piscina coperta e a una ridotta attivita societaria e agonistica. Un lungo stop the si prolunghera per oltre sei anni. Due atlete, ad ogni modo, ten­gono alto it nome della societa: Giorgia Guazzoni e Elisa Girardi.


1996- Society in lutto per la scomparsa, a giugno, di Ferdinando Villa e, a settembre, di Fernando Bizzari.


1997 - 22 marzo: viene inaugurato it nuovo impianto coperto, con la ristrut­turata vasca da 25 metri, una nuova piscina ad otto corsie e una per bambini. La societa è rifondata, con Adriano Caccia presidente. I tecnici del nuoto sono it prof. Roberto Merlo, il prof. Andrea Vivian, Thomas Falsitta e Alessandro Guiggi. Viene aperta una sezione di nuoto sincronizzato, con la direzione tecnica della prof.ssa Alessia Lucchini, con la quale collabora Simona Prandoni. Coordinatore delle attivita è il prof. Michele Cacciapaglia.


1998- 29 marzo: l'impianto cittadino a sede di un raduno collegiale della Nazionale di syncro.
- 21 novembre: con la scomparsa del prof. Romano Betti, si chiude I'era dei grandi successi nazionali e internazionali.


1999- luglio: nel nuoto, arriva la prima vittoria in una gara provinciale. II merito è di Laura Croci, nei 200 dorso.
- 28 novembre: nella piscina indoor si svolge un raduno collegiale della Nazionale Junores di syncro.

 

IL TERZO MILLENNIO

2000- maggio: Chiara Campiglio viene selezionata per i campionati italiani di nuoto sincronizzato.
- settembre: Alessia Lucchini, nel syncro, conquista it sesto posto all'Olimpiade di Sidney. Allenatrice del syncro legnanese, a tesserata come atleta per Busto Nuoto.
- novembre: Marzia Ghilardi, categoria Master, ottiene it secondo tempo mondiale nei 50 rana.
- dicembre: rinasce it trofeo Sprint, riservato ai piu giovani.


2001 - maggio: in una manifestazione regionale, quarto posto per la Rari Nantes. In evidenza due atleti, Davide Lotrecchiano e Francesca Marchesi.
- dicembre: settimo posto per la società nella seconda edizione del trofeo Sprint.
- II settore Amatori Master è allenato da Elisa Antinoro.


2002 - marzo: ai Campionati Italiani Invernali, Alice Allodi si classifica quarta nei 400 misti. Davide Lotrecchiano e Lorenzo Mileti Nardo conquistano un posto in finale, rispettivamente nei 100 rana e nei 100 dorso.
- settembre: Laura Zanazza subentra a Alessia Lucchini nel ruolo di responsabile del nuoto sincronizzato, it cui staff tecnico a completato dalla presenza di Simona Prandoni, Barbara Quaranta e Marta Boccazzi.
- dicembre: I'impianto della piscina coperta viene intitolato a Ferdinando Villa, scomparso nel giugno 1996. Settimo posto per la society nella seconda edizione del trofeo Sprint. Si svolge a Legnano la finale regionale del campionato italiano a squadre.


2003 - aprile: alle finali dei Campionati Italiani Primaverili, la Rari Nantes piazza quattro atleti: Davide Lotrecchiano, Alessandra Polidori, Alice Allodi e Lorenzo Mileti Nardo.
- Iuglio: Rari Nantes a presente ai Campionati Italiani Estivi di Roma, con Davide Lotrecchiano, Alice Allodi, Lorenzo Mileti Nardo e Alice Raimondi.
novembre: si svolge la prima edizione del Trofeo Sprint dell'Esordiente. Per i biancorossi, quarto posto a squadre su diciannove società partecipanti.

 

1997-2004

LA RINASCITA

La rifondazione dells società coincide con la riapertura della piscina coperta, diventata finalmente un vero e moderno impianto indoor, come forse si sarebbe gia potuto realizzare negli anni Settanta. La sua inaugurazione avviene sabato 22 marzo 1997, con sindaco I'arch. Marco Turri. Nel frattempo, la società si è gia data un nuovo consiglio direttivo. Presidente è nominato Adriano Caccia, nipote di Ferdinando Villa e consigliere della società dagli anni Ottanta. Vicepresidente a l'ing. Lo Cicero, ma dopo quindici anni di apprezzata e costante collaborazione, lascerà ben presto I'incarico. Lorenzo Bollati è il consigliere delegato di tenere i rapporti con I'Associazione società sportive legnanesi. II prof. Michele Cacciapaglia è il coordinatore dell'attività agonistica e il responsabile dei corsi di nuoto. Allenatore è il prof. Roberto Merlo, con il quale collaborano Alessandro Guicci, Armida Daja, Stefano Antinoro, Francesca Marchesi e Elisa Antinoro, responsabile del settore Amatori Master. Alessia Lucchini, nazionale azzurra, è responsabile del nuoto sincronizzato. Medico sociale è sempre il doff. Alberto Castiglioni. La direzione della piscina nel 1999 è affidata ad Angelo Fedeli, anch'egli presente in questa rifondazione, come un altro perfetto anello di congiunzione tra passato e presente.
Sabato 8 novembre 1997, in Famiglia Legnanese, viene consegnata alla Rari Nantes la "Martinella d'oro", riconoscimento assegnato a sodalizi cittadini che contribuiscono a dar lustro alla città, "per aver portato in Italia e nel mondo il nome di Legnano con i suoi campioni e per la sua intensa opera di promozione del nuoto nel mondo giovanile".
Nel novembre 1998, la scomparsa del prof. Betti. La consorte, Maria Rosa Zelcher, rimasta sempre una "colonna" della societa, della quale è stata infaticabile segretaria, lascia Legnano. Si chiude davvero un'era. L'era Betti.
Domenica 1 dicembre 2002, la piscina viene intitolata alla memoria di Ferdinando Villa: "un giusto riconoscimento - dirà nel suo discorso I'assessore allo sport del Comune di Legnano, Gianbattista Fratus - nei confronti di un uomo che, con il suo lavoro e con I'impegno nel sociale e nello sport, ha contribuito a fare grande Legnano".
La nuova società s'impegna soprattutto nel nuoto e nel syncro. Un tentativo di ridare spazio alla pallanuoto si scontra con una difficile gestione degli spazi e degli orari. Così, dopo un anno d'attivita, la società è costretta ad arrendersi.

 



Powered by © Cost. Designed by: joomla 1.7 templates hosting Valid XHTML and CSS.